La nascita della Consulta: il ruolo di Libera La Spezia

Nel proprio percorso Libera La Spezia ha compreso che per contrastare le mafie e la criminalità organizzata non sarebbe stato più sufficiente un impegno circoscritto alle associazioni che componevano il coordinamento ma che sarebbe stata necessaria l’assunzione individuale e personale della responsabilità. Per questo motivo, studiando lo Statuto del Comune di Sarzana, ha immaginato e proposto una Consulta Comunale per la Legalità, uno strumento di partecipazione che, per la propria particolare conformazione e per il settore specifico di riferimento, può essere considerato un unicum in tutta Italia.

Cosa è la Consulta per la Legalità?

La Consulta comunale per la Legalità è un organismo di partecipazione costituito con deliberazione del Consiglio Comunale n. 121 del 21/12/2011 ed entrato in vigore il 18/01/2012, prevista dallo Statuto comunale. La possibilità di partecipare è estesa a molte realtà, anche profondamente diversificate. Attualmente alla Consulta per la Legalità di Sarzana sono iscritte ventotto organizzazioni rappresentative di tutti i soggetti sopra esposti: dalle associazioni di promozione sociale a quelle di volontariato, dalle cooperative ai sindacati, dagli ordini professionali alle associazioni di categoria. Un’assemblea ampia, eterogenea e capace di integrare al proprio interno realtà che provengono da passati culturali lontani e caratterizzati da scopi sociali molto diversi.

La Consulta lavora attraverso due organi:

  1.  L’Assemblea, attualmente costituita dalla seguenti associazioni: Confindustria La Spezia, L’égalité, Maris.coop.sociale, ACLI, Libera, AVO Sarzana, Volontari di Crescita Comunitaria, Confartigianato Sarzana, Un mondo senza barriere, CGIL, AUSER, Coop.soc.Magazzini del mondo, ANMIL, Caritas diocesana, Voce ai diritti, Comitato ARCI Valdimagra, Coop. soc. Giovani e comunità, Coop. soc. Cometa, Collegio geometri, AGESCI gruppo scout "Sarzana", Sarzana Today, Mani per mano, Asd UISP Nuoto, UISP Valdimagra, P.A Sarzana la Misericordia e Olmo, CAI Sarzana, La Missione sportiva, Sarzana che botta.
  2. L’Esecutivo, composto da sette membri dell’assemblea stessa:
  • Libera, L’ègalitè, Acli, Cgil, Comitato Arci Val di Magra, Volontari di Crescita Comunitaria, PA Sarzana.

All’interno dei membri dell’Esecutivo sono eletti il Presidente e il Vice Presidente:

  • Il Presidente: Marco Lorenzo Baruzzo (Libera)
  • Il Vice Presidente: Gianluigi Colombo (Volontari di Crescita Comunitaria).

Cosa fa la Consulta?

La Consulta ha il compito di stimolare e favorire iniziative per promuovere legalità e più ampi livelli di democrazia, di collaborare con l’Amministrazione Comunale per promuovere studi e ricerche diretti a garantire e valorizzare la cultura della legalità, la sicurezza e la tutela del cittadino, soprattutto fra le giovani generazioni, per accrescere il livello di democrazia e di correttezza dei comportamenti.

Lo spazio di azione della Consulta è dunque molto ampio ed articolato. La libertà di determinare di volta in volta quali siano le priorità ed i temi da trattare, consente alle organizzazioni che la compongono un’autonomia tale da non poter essere influenzata, manipolata o costretta a svolgere funzioni che non le competono o non corrispondono alla sensibilità dei suoi membri. Allo stesso tempo, come è nello spirito degli organi di partecipazione e come è sancito dal regolamento, per operare al meglio, con efficacia e concretezza, la Consulta intrattiene un rapporto privilegiato – e unico – con l’Amministrazione Comunale. Questo le permette di essere sempre al corrente delle attività dell’amministrazione, ma soprattutto le consente di sottoporre all’attenzione dell’Amministrazione i quesiti maggiormente rilevanti e avere una risposta sicura.

Contatti

Per le date di convocazione della Consulta e i verbali delle assemblee consultare il sito istituzionale sempre aggiornato:
http://www.comunesarzana.gov.it/info-urp/63-partecipazione-popolare/142-consulta-legalita.html

E’ possibile contattare la Consulta per la Legalità all’indirizzo e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.